PROTEZIONI PER SEGHE CIRCOLARI SERIE  CX - CX MATIC - ALFA NEW

PROTEZIONE PER SEGA CIRCOLARE DI TIPO SOSPESO. SERIE CX

La Protezione CX è applicabile a tutte le seghe circolari a tavola anche con incisore o postforming ed è composto da (1) cappa di copertura gruppo lame (2) braccio (3) supporto (4) attacco al basamento. In fase di lavorazione la cappa viene sollevata parallelamente al piano tramite la maniglia (5) quanto sufficiente per il passaggio del pezzo da lavorare. La fiancata sinistra (6) in materiale trasparente permette di vedere la lama ed il pezzo in lavorazione. L'aspirazione di Ø 100 mm, da collegare al relativo impianto, è stata progettata per ottenere il massimo rendimento in condizioni di appoggio completo della cappa sul pezzo da lavorare. Per l'esecuzione di tagli inclinati è facilmente sostituibile la fiancata destra con altra più larga (7). Sono in dotazione due spingipezzo per tagli particolari.

PROTEZIONE PER SEGA CIRCOLARE DI TIPO SOSPESO CON SOLLEVAMENTO AUTOMATICO SERIE CX MATIC

La Protezione CX MATIC è applicabile a tutte le seghe circolari a tavola anche con incisore o postforming ed è composto da (1) cappa di copertura gruppo lame (2) braccio (3) supporto (4) attacco al basamento. In fase di lavorazione la cappa viene sollevata automaticamente dal gruppo di ruote (5) per mezzo della spinta del pezzo da lavorare, a fine lavorazione ritorna appoggiata al piano. La fiancata sinistra (6) in materiale trasparente permette di vedere la lama ed il pezzo in lavorazione. L'aspirazione di Ø 100 mm, da collegare al relativo impianto, è stata progettata per ottenere il massimo rendimento in condizioni di appoggio completo della cappa sul pezzo da lavorare. Per l'esecuzione di tagli inclinati è facilmente sostituibile la fiancata destra con altra più larga (7) Sono in dotazione due spingipezzo per tagli particolari.

PROTEZIONE PER SEGA CIRCOLARE SU COLTELLO DIVISORE SERIE ALFA NEW

La Protezione per seghe circolari tipo ALFA NEW, realizzato in pezzo stampato in policarbonato, si adatta su tutte le macchine con diametro max. di lama di 300 mm. La cappa di protezione, provvista di tubo di aspirazione Ø 60 mm. Lo spingilegno in dotazione facilita la lavorazione di pezzi di piccole dimensioni. Un riferimento sulla parte anteriore indica la linea di taglio. La particolare forma della parte anteriore consente alla cappa di sollevarsi al momento dell'inserimento del pezzo da tagliare recuperando notevoli differenze di registrazione della stessa. La leva permette il fissaggio nella posizione desiderata. La cappa può essere montata sul coltello nelle due posizioni Ø 250 oppure Ø 300

PROTEZIONE PER FRESATRICI  SERIE G5 -  TAPOA - KOALA 2000

PROTEZIONE PER FRESATRICE LAVORI
ALLA GUIDA
SERIE G5

La Protezione G5 si adatta a tutte le fresatrici ad albero verticale anche se inclinabile. I due pressatori 1 e 2 hanno la duplice funzione di pressare il legno contro la guida e sulla piana, e di formare un ostacolo alle mani dell'operatore. Il protettore può essere ruotato all'indietro durante il cambio utensili mediante un pomello. Il pressatore 1 può essere inclinato fino a 24° circa per effettuare fresature interrotte. Lo spingilegno in dotazione aiuta nella lavorazione

PROTEZIONE PER FRESATRICE LAVORI
ALL'ALBERO
SERIE TAPOA

La Protezione è adattabile su tutte le fresatrici verticali con albero D. max. 50 mm e diametro massimo della fresa di 160 mm. L'evacuazione di polveri e trucioli è ottenuta tramite il tubo centrale 4 di 120 mm di diametro, da collegare all'impianto di aspirazione. Il dispositivo consente la fresatura di pezzi curvi e di anelli. Tramite il pomello 3 è possibile avere una regolazione fine della profondità di fresatura, le lunette 1 ed il pressatore 2 si muovono in altezza parallele al piano e possono essere posizionate come indicato nelle figure 4-5. La guida di entrata 6 può essere posizionata a destra od a sinistra del dispositivo a seconda del senso di rotazione dell'albero (per macchine con inversione del senso di rotazione ). Le spazzole 7 ed il carter 5 ottimizzano l'aspirazione di polveri e trucioli, è inoltre possibile invertire la posizione delle due spazzole che essendo di differente lunghezza possono contribuire ad una migliore aspirazione adattandosi a lavorazioni diverse (particolari sagome, od inversione della rotazione dell'albero).

PROTEZIONE PER FRESATRICE LAVORI
ALL'ALBERO
SERIE KOALA 2000

La Protezione è adattabile su tutte le fresatrici verticali con albero ø max. 50 mm e diametro massimo della fresa di 220 mm. Il dispositivo consente la fresatura di pezzi curvi e di anelli. Tramite il pomello 3 è possibile avere una registrazione fine della profondità di fresatura, le lunette in alluminio 1 ed il pressatore 2 che si muovono in altezza parallele al piano, si possono posizionare. La guida 6 può essere posizionata a destra o a sinistra del dispositivo a seconda del senso di rotazione dell'albero (per macchine con inversione del senso di rotazione). Le spazzole 7 ed il carter 5 ottimizzano l'aspirazione di polveri e trucioli.

PROTEZIONE PER PIALLATRICI  SERIE  PRISMA - TX

PROTEZIONE PER PIALLATRICI
SERIE PRISMA

Questa Protezione si adatta su tutte le piallatrici con albero di lunghezza max. 630 mm. Nella piallatura dei lati  si scopre l'albero sfilando il coppo, dopo avere bloccato la leva D, quanto basta per fare passare il pezzo da lavorare. Nella piallatura del piano (fig. 3) si solleva il coppo ad una altezza leggermente superiore al pezzo da lavorare, si fa passare sotto il coppo il legno spingendo con una mano ed esercitando una pressione con l'altra. Si riporta quindi indietro il pezzo passando sopra il coppo che si abbasserà sul piano e tornerà poi nella posizione registrata. Durante l'utilizzo il coppo si solleva parallelamente al piano

PROTEZIONE PER PIALLATRICI
SERIE TX

Questa Protezione si adatta su tutte le piallatrici con albero di lunghezza massima 650. Nella piallatura dei lati (fig.2) si scopre l'albero sfilando il ponte (dopo aver sbloccato il pomolo D) quanto basta per far passare il pezzo da lavorare. Nella piallatura del piano (fig.3) si solleva il ponte mediante il pomolo E ad una altezza superiore al pezzo da lavorare,si fa passare sotto il ponte il legno spingendolo con una mano ed esercitando una pressione con l'altra.Si porta quindi indietro il pezzo passandolo sopra il ponte che si abbasserà sul piano e tornerà poi nella posizione registrata. Durante l'utilizzo il ponte si solleva parallelamente al piano. In caso di alberi di lunghezza superiore a 450 mm è consigliabile montare un ponte snodato per limitare l'ingombro verso l'operatore.(Le norme CE fissano l'ingombro oltre la sagoma della macchinaa 500 mm sulle pialle a filo e 550 sulle filo-spessore).